48 Ricette Ecologiche da Provare a Casa – Cura del Viso, Corpo, Capelli e Detersivi con Ingredienti Naturali


Quando una persona decide che è ora di fare basta, questo BASTA abbraccia tutti gli aspetti della sua vita. Per me è andata proprio così:

  • Ho detto basta alla carne e sono diventata vegetariana.
  • Ho detto basta al consumismo sfrenato (e il mio lo era davvero visto che guadagnavo in media 5 mila euro al mese). Ora non compro più niente, a parte cibarie, dal 22 maggio 2011.
  • Ho detto basta anche a uova, latte e derivati, perchè le mucche e le galline contano quanto gli altri animali e sono diventata vegana.
  • Ho detto basta allo sfruttamento degli animali nei circhi, zoo e acquari perchè nessun essere vivente merita di vivere in cattività e in prigione. E rompo le palle a quelli dei circhi e di Green Hill.
  • Ho detto basta alla vivisezione e ai test sugli animali e ho iniziato a divulgare una lista di prodotti testati sugli animali che vanno assolutamente BOICOTTATI fino a quando queste aziende non cambieranno metodologia di ricerca.


Non sono perfetta, certo. Faccio ancora tantissimi errori e sono molteplici le cose che ancora devo imparare e fare per azzerare il mio impatto sull’ambiente!  Ma almeno posso fare del mio meglio per ridurlo!




E come faccio? Prima di tutto mi informo autonomamente e non mi faccio “imboccare” dai media. Uso la logica e per ogni mia azione mi chiedo quale possa essere la conseguenza sul resto del mondo.

Mi sono  informata sui danni ambientali causati da detersivi e prodotti di bellezza e ho scoperto con mio stupore che basta veramente pochissimo per sostituire i venti spruzzini, creme e lozioni che quotidianamente usiamo per detergere {o per meglio dire avvelenare} la nostra casa e il nostro corpo.




Tempo fa, spulciando sul web, avevo compilato una lista di ricette naturali che intendevo provare. Col tempo la lista è diventata abbastanza completa e ho quindi pensato di condividerla con voi.

Spero troverete questi link utili per la vostra bellezza tutta naturale!



RICETTE BIO PER LA CURA DEL VISO



DENTIFRICIO FATTO IN CASA



RICETTE ECOLOGICHE PER  IL CORPO



Source: beautylish.com via Alex on Pinterest




DEODORANTI NATURALI FAI DA TE



RICETTE BIOLOGICHE PER I CAPELLI



Source: kidspot.com.au via Alex on Pinterest



RICETTE DETERSIVI FATTI IN CASA



RICETTE PER I NOSTRI ANIMALI DOMESTICI



VARIE ED EVENTUALI

48.  Saponette al miele




Come avete visto dalla raccolta di ricette qui sopra, possiamo auto produrre davvero di tutto, spendendo poco, senza inquinare l’ambiente e la nostra pelle e senza aver causato la minima sofferenza agli animali sui quali aziende come P&G e Nestle  eseguono test.

Allora buon divertimento, care streghette e fatemi sapere se proverete una ricetta naturale nonchè l’esito dei vostri intrugli! Buon inizio settimana a tutte!

32 commenti :

  1. Cinquemila euro al mese? E che lavoro facevi? Ahahahahah... Mi fa piacere che ora il tuo consumo si sia ridotto moltissimo, però non comprare proprio niente di niente lo trovo esagerato... Su tante cose purtroppo non sono d'accordo... Tipo i vegetariani non mangiano carne perchè gli animali sono esseri viventi, ma da quel che so io anche le piante lo sono! allora dovremmo mangiare solo piante secche o fracide e quindi già morte? E, non so tu ma mi pare che anche tu fumi, vogliamo parlare di quelle persone che dicono di fare gli ambientalisti o di usare solo rimedi naturali e poi fumano? Con ciò non voglio aprire alcuna diatriba o che cosa, però sinceramente le attenzioni nei confronti dell'ambiente e degli animali le trovo giuste ma tutto ciò non deve diventare un'ossessione... Per il resto, certamente ritornerò per provare le ricette delle maschere per il viso, ma per il resto, non credo proprio!

    RispondiElimina
  2. Ho fatto la crema per il corpo segnalata su Cucicucioo, purtroppo ho sbagliato le dosi, ma e' comunque un ottimo prodotto naturale, ne sono molto contenta!

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Ma che bellissima raccolta, grazie!
    Anch'io ho cambiato vita (non quanto te) ma credo di capirti. Semplicemente, con il passare del tempo, ho trovato piacere e soddisfazione in cose diverse dagli acquisti inutili o poco meditati. Mi faccio qualche domandina in più e, se posso scegliere, preferisco prodotti a basso impatto ambientale.
    Davvero un bel regalo :)))

    RispondiElimina
  5. Alex utile come sempre.. ^_^ Visto che ci siamo ti passo anche la mia ricetta casalinga.. lo scrub per il corpo che uso io:
    - 4 cucchiai di argilla verde
    - 2 cucchiai di sale fino
    - 2 cucchiai di farina gialla (quella della polenta :) )
    - 2 gocce di essenza di limone

    Sapendo il lavoro che hai fatto non mi stupisco :) Chissà se ci arrivo anch'io.. nel frattempo ho passato un altro esame :)
    E'interessante sapere qualcosa in più di te.. :) Su zoo e acquari sono sempre combattuta.. adoro gli animali e molti purtroppo non possono stare nel loro habitat..ma su certe cose sono assolutamente d'accordo con te ^_^
    Un bacio,
    Ila
    ps: ho aperto una nuova pagina su google+.. vedi che seguo i tuoi consigli :)

    RispondiElimina
  6. Non mi funziona il tasto "rispondi" ma io volevo rispondere a SweetColours, non te prendere per quello che dico e come, io faccio un discorso generale, magari chi legge capisce l'antifona: il fatto che ai vegani si dica sempre che "mangiano piante che sono vive e dovremmo mangiarle morte" è il tipico attacco di chi mangia carne, ma si lava la coscienza attaccando nell'unico punto "indifendibile" dei vegani, che mangiano piante e poverine sono vive! Immagino che saprai che se mangi una zucchina o una foglia di insalata non uccidi la pianta, ma ne mangi il frutto o le foglie (anzi, alle zucchine e carciofi più frutti togli e più stimoli la pianta a produrre), quindi scusa ma io sulla coscienza non ho proprio nessuna pianta morta, anzi. Poi mi piace proprio che la predica venga da chi uccide animali (anzi, paga affinché sia qualcun altro il carnefice) e per non guardare alla sua di coscienza si mette a fare battute sul fatto che uccidiamo le piante.E' patetico. Sul fumo, io non fumo e pure a me pare un controsenso cercare di fare del bene al proprio corpo attraverso una sanissima dieta vegan e poi fumare vabbé, ma esistono marche che non testano sugli animali. Ad ogni modo visto che nessun vegan aspira alla santità credo che una sigaretta ci sta pure dentro, ogni tanto. Insomma dentro dell'imperfezione umana cerchiamo il male minore.

    Saludos y besos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti sono stata io la prima a dire di non essere perfetta e che devo ancora fare e imparare tante cose. Purtroppo al fumo ancora non sono riuscita a rinunciare, pero' ho dimezzato le dosi e mi faccio le sigarette da sola, con tabacco proveniente dal commercio equo e solidale e cartine fatte di carta riciclata e le fumo senza filtro, sperando di inquinare meno.

      Il mio e' un processo di crescita e cambiamento e smettere di fare tutto e tutto insieme e' troppo e allora si che sarebbe un'ossessione.

      Sto facendo tutto in maniera graduale, a mio ritmo. Solo il passo da vegetariana e vegana e' stato fatto dall'oggi al domani.

      Datemi un po' di tempo e mi migliorero'. Io sono in pace con me stessa perche' sto facendo qualcosa per migliorarmi e non mi sento nella posizione di accusare nessuno. Live and let live, right?

      Elimina
    2. Allora... Il mio era assolutamente un discorso generale e il mio intento era assolutamente quello di dire... Ok per la salvaguardia dell'ambiente ma non ne facciamo un'ossessione! Va bene per la cura del corpo e cose varie, ma il collare per i cani e i detersivi io li trovo fin troppo eccessivi! Per quanto riguarda la questione fumo e non fumo, ribadisco che il concetto era assolutamente in generale... Io mangio carne e lo dico apertamente ma non vado a spiattellare ai quattro venti che mangiare la carne fa bene e che bisogna solo mangiare carne... La maggior parte di voi vegetariani o vegani (tanto per farvi capire quanto sia interessata all'argo,entro, manco la differenza so!) avete il bruttissimo vizio di predicare che la vostra scelta è la più giusta e che tutti dovrebbero vivere così... Allora a questo punto se permetti è normale che io ti dica:"aspetta un attimo, la tua scelta di vita tanto giusta io non la vedo perchè pecchi qui, qui e qui!" Personalmente, non si tratta di una scusa, credo sul serio che l'ambiente venga danneggiato in ugual modo se si mangia carne o lattuga, quindi, perchè urlare a gran voce "io mangio giusto e tu no?" tu danneggi l'ambiente come lo danneggio io!quindi, fatta la tua scelta, fatta la mia, facciamoci ognuno i fatti nostri e cerchiamo di rimediare ai danni causati entrambi... Perchè entrambi li causiamo allo stesso livello...

      Elimina
    3. Ciao SweetColour,
      a dire il vero se la matematica e la chimica non sono opinioni mi spiace ma per coltivare 1 ettaro di terra a orto non si consuma la stessa acqua che serve per allevare un vitello; non si producono gli stessi residui da smaltire; non si toglie campo in Ecuador che potrebbe sfamare 20 persone ad un villaggio per usarlo per coltivare soja per dar da mangiare ad un vitello in Europa, vitello che poi viene ucciso, l'80% del suo corpo buttato (a meno che tu non ti mangi pure le corna, peli e ossa), mentre in Ecuador quelli muoiono di fame perché non hanno terreno dove coltivare.
      Quindi scusa no, ma matematicamente la questione è a favore dei vegani o almeno vegetariani e per capire questo non ci vuole un genio basta guardare i dati offerti apertamente pure dall'Associazione Zootecnica Italiana. Ok, non parliamo di etica, ognuno guarda alla sua coscienza, parliamo solo di numeri e noterai che davvero mangiare carne inquina moltissimo.
      Questo lo sapevo pure quando mangiavo carne solo che me ne fregavo puro e semplice, ma quando poi ti ritrovi gli stessi numeri addirittura nei libri universitari (esami di ecologia applicata, acquacoltura, impatto ambientale) dove studi dati alla mano scopri quanto contamina davvero un allevamento e l'impatto ambientale che ha allora davvero non si ha più nemmeno il dito dove nascondersi dietro.
      Sull'etica appunto ne possiamo parlare ma sulla matematica e chimica, scusa ma no.

      Elimina
    4. E i detersivi mi preoccupano davvero, vuoi che ti mandi per email gli studi condotti per esempio in Regno Unito sui casi di pesci che cambiano sesso per la presenza nei fiumi e mari di molecole dette interferenti endocrini che agiscono a livello ormonale sui recettori degli organi sessuali fino a cambiare il sesso dei pesci? Sono stati trovati pesci geneticamente maschi che oltre ad aver sviluppato la vitellogenina, indicatore di GRAVIDANZA nei pesci, avevano pure dei bozzi di ovaie! E poi quelli te li mangi? E da dove arriva l'inquinamento? Sai che esiste una correlazione diretta tra sterilità maschile nell'uomo, aborti spontanei della donna, malformazioni congenite, aggressività nei bambini e inquinamento delle acque e cibi in generale?

      Buon appetito!

      Elimina
    5. C'è da aggiungere la crescita di peluria nelle donne dovuta agli ormoni utilizzati negli allevamenti. E la farmaco-resistenza derivante dal consumo continuo di antibiotici inclusi nella bistecca. Arrivano certi virus che per sgominarli devi usare la bomba H. Certo è anche possibile che uno finisca sotto un auto e quindi preoccuparsi sarebbe inutile. Nel frattempo però la gente vuole vivere sana sotto questa terra ma consuma troppa carne per riuscirci.

      Cmq se davvero si è interessati all'acqua non si può prescindere dagli allevamenti, credo che una mucca si beva 200 litri di acqua potabile al giorno. L'inquinamento inoltre è spaventoso, credo che il metano prodotto dagli allevamenti sia oggi la causa numero uno dell'effetto serra.

      E manca completamente la cultura dell'alternativa reale e quotidiana alla carne, al massimo vista come sfizio e non come scelta ecologica, consapevole e conveniente. Ma se non si affronta questo tema le altre misure sono inutili, la produzione di 1 kg di carne comporta la distruzione di terra, acqua, chili di alimenti vegetali e inquinamento. Senza parlare di quei poveri animali costretti a nascere, costretti a soffrire, costretti a morire.

      E' probabile che la graduale sostituzione della carne con altri alimenti possa creare un nuovo tipo di economia, slegato dalla produzione industriale di massa e ricondotta alla dimensione di aziende più piccole e diffuse sul territorio. Potrebbe essere una rivoluzione alimentare ed economica molto "verde", molto salutare. Purtroppo gli ostacoli sono molti, troppi.

      Dimenticavo: gli animali vengono nutriti con ogni tipo di porcheria, inclusi gli edulcoranti come l'aspartamen perché così non sono mai sazi e ingrassano a dismisura. Immaginate una mamma che scruta le etichette dei prodotti alla ricerca di tutti gli agenti nocivi e poi, tramite le pappe, le carnine, le bistecchine, ALIMENTA IL PROPRIO FIGLIO CON MOLECOLE CHE NON ESISTONO IN NATURA! (Aspartame ed altri edulcoranti sono molecole artificiali che non avrebbero mai dovute esser immesse in commercio).

      Ciao ciao.

      Elimina
    6. La mia prof di riproduzione animale che tutto era tranne che animalista, non mangiava derivati animali proprio perché per lavoro studia gli effetti degli interferenti endocrini nell'orata e nella vacca da allevamento e consapevole di quello che provocano è vegana per difesa!! Quindi se non volete farlo per animali, per la Terra, per il riccio, la volpe e gli orsi polari, almeno fatelo per la vostra salute! Una ne avete e come la volete ridurre? Volete diventare farmaco-dipendenti come se non ne assumessimo già abbastanza attraverso l'alimentazione? Ma è possibile che le bimbe a 12anni abbiano già le mestruazioni e i bimbi si facciano la barba? Ancora non è chiaro che l'aumento di tumori alle ovaie,prostata e tutto ciò che è collegato alla riproduzione (quindi anche il seno) dipende al 90% dagli ormoni e farmaci che assumiamo attraverso l'alimentazione? Certo, anche le verdure sono piene di pesticidi se non scegliamo il bio, ma c'è il dettaglio del fenomeno detto "bioaccumulo" e "biomagnificazione" che guarda un po' riguarda solo le proteine di origine animale. Perché? perché queste molecole hanno un'alta affinità con gli acidi grassi saturi che sono propri delle cellule animali. Poi, seconda cosa: un vitello prima di essere ucciso mangia grandi quantità di mangime contaminato (mangia durante 4 mesi almeno) e i contaminanti si legano (come detto prima) alla parte grassa della sua carne. Una lattuga, anche se irrigata con petrolio, ci mette 4 mesi dalla semina al raccolto e NON si lega a queste molecole che rimangono sulla superficie e si lavano via.
      Quindi di nuovo, fatelo per la vostra salute se non vi interessa quella degli animali.
      Se si chiama Industria Alimentare vuol dire che il processo è industriale: quindi a quelli di etica e di pulcini non gliene frega un emerito....ma nemmeno della vostra salute. A quelli interessano solo i soldi. Il cibo non può essere regolato dagli interessi dell'industria, il cibo è un diritto fondamentale che non può essere soggetto a speculazioni come invece succede facendo salire il prezzo del riso a cime assurde per i popoli del terzo mondo. Per me è proprio assurdo che esista un primo, secondo, terzo, quarto mondo, dovrebbe esistere un mondo solo. Purtroppo se esiste il terzo mondo è perché ne esiste un primo che mangia letteralmente a spese dell'altro. Ma ditemi voi se è normale questo. e poi a Natale compriamo le bamboline dell'Unicef...ma per favore....

      Elimina
    7. Cari Francesca e Exodus, devo dirvelo, SIETE DEI GRANDI!!! Daltronde questa è la differenza tra chi ha fatto una scelta informata, decidendo di non mangiare carne, e chi non sceglie niente perchè non sa. L’unica scelta possibile, una volta scoperto che la fame nel mondo scomparirebbe se tutti smettessimo di mangiare carne, è quella di diventare vegetariani o meglio ancora vegan {salute permettendo}.

      Non riesco a capire chi non ha studiato a fondo l’argomento, non si è informato “autonomamente” come ho consigliato di fare nel mio articolo, fa quello che fa perche’ gli sembra l’unica opzione possibile e normale e si permette di giudicare chi ha veramente compiuto una scelta ragionata.

      SweetColours dice che noi vegan/vegetariani pecchiamo “qui, qui e qui” ma non argomenta, anche perche’ è impossibile argomentare. Mangiare carne fa male al nostro fisico, al nostro ambiente e agli animali che sono le vere vittime del massacro.

      Fino a che uno non effettua le sue ricerche, facilmente reperibili tramite qualsiasi canale educativo, libri, siti e ricerche scientifiche, non c’è verso di fargli capire le cose. Se mancano le nozioni di base, come possono controbattere? Non possono.

      Quando chi mi giudica sara’ in grado di apportare delle controtesi basate su ricerche scientifiche che dimostrano che il consumo di carne non causa emissioni di Co2, non causa la deforestazione, non causa la fame nel mondo, non causa malattie cardio vascolari, solo allora potremo dibattere in maniera equilibrata e alla pari.

      Elimina
    8. Volevo aggiungere che stasera ho ucciso una patata e l'ho mangiata. Fritta. Ho sulla coscienza una patata estratta faticosamente dalla terra (il mio compy ha passato 10 ore a 43 gradi con vento di ponente caldissimo sotto al sole per raccoglierle) e in più pure qualche oliva che è stata spremuta per fare l'olio.

      Mi vado a fare due ore di penitenza, scusate.

      Elimina
    9. ¡Pero que tonta eres!

      Ti ho letta per ore stanotte…

      Elimina
    10. sono d'accordissimo con voi e anche io sono vegetariana (e vorrei diventare vegana, ma non ho ancora trovato abbastanza forza per farlo, non mi sento ancora pronta al 100%) e tutti i dati che fornite qui fanno davvero paura. ma vorrei solo aggiungere che sweet colours ha ragione su un punto: molto spesso i vegetariani e soprattutto (almeno nella mia esperienza) i vegani hanno la tendenza di predicare. è anche giusto cercare di informare gli altri in modo che poi possono fare anche loro una scelta informata su come mangiare. ma purtroppo io sento di solito le prediche fatte senza dati concreti e fatte con un tono molto aggressivo perché si sentono o di doversi difendere e/o di essere superiore. ed è una critica che faccio anche a me stessa, perché anch'io lo faccio a volte prima di rendermi conto di come sto parlando.

      purtroppo, questo tipo di predica, anche se giustissima, non funziona e ha anche il risultato di allontanare di più le persone per la loro aggressività. devo dire che, quando stavo considerando di diventare vegetariana, sono rimasta molto più colpita da una amica mia che ho scoperto vegetariana per caso e che ne parlava con molto tranquilità, senza cercare di dare sensi di colpa a chi mangia carne che da tutti quelli con lo scopo di convertire gli altri. giusto per dire!

      Elimina
    11. Beh, per esperienza credo che dipenda da chi recepisce il messaggio: tutto quello che diciamo può essere inteso come "interessante", "stupido", "predica" e quant'altro da chi ascolta, dipende da come viene recepito il messaggio.

      Vale per tutto. Se uno comincia a preoccuparsi di queste cose conviene che si tagli la lingua perché nella vita ci sarà sempre qualcuno che ti verrà contro o sarà infastidito dalle tue parole.

      Anche nei media o in politica per dirne una, se uno è davvero avversario, lo scopo non è quello di contestarlo (così facendo gli fai pubblicità) ma di zittirlo. Il vero avversario non si contesta, si zittisce.

      Meglio fare ciò che si crede giusto e fregarsene. Per dirla alla Eleonore Roosevelt:


      " Fai ciò che senti giusto nel tuo cuore.

      Tanto verrai criticato comunque, se lo fai, e anche se non lo fai."

      Elimina
    12. @Alex: dormi di notte, vah, non farti venire gli incubi leggendomi!


      @Cucicuci: guarda, dipende anche da come mi/ci rispondono.
      Esistono persone che "sanno di non sapere" e quindi chiedono e ti ascoltano. Sono persone che magari non vorranno mai diventare veg, ma almeno con loro hai potuto parlare e confrontarti.

      Esistono poi quelli che oltre a dire "io so tutto" quello che sanno è pure un enorme equivoco. E stentano pure a riconoscerlo quando presenti loro dati inconfondibili.

      Io non voglio avere la verità. Perché io non sono IO.Io non espongo in prima persona quello che penso e non voglio imporre come verità un mio pensiero personale.
      Proprio per evitare questo da anni se proprio mi ritrovo a fare la predica, la faccio così, come avete letto, tirando fuori la scienza e i numeri e la salute di ognuno di noi: Ho capito già da anni che è davvero inutile parlare di etica quando si ha a che fare con persone talmente egoiste che non pensano nemmeno alla salute dei figli, figuriamoci degli animali. Allora, parliamo di quello che è insindacabile: il tipico 1+1 che non si può controbattere.La matematica applicata.

      Il tono? Come dicevo: purtroppo esistono battute che a me non andranno mai giù (ripeto, quella che uccidiamo le piante) perché oltre ad essere proprio scientificamente erronea è una presa per i fondelli e chi lo dice SA che è così, intendi cosa voglio dire? Ecco, queste sono proprio PROVOCAZIONI belle e buone fatte per far saltare i nervi e poi poter dire "ecco voi veg come siete esasperanti".

      Per esempio io non sono una che critica i vegetariani, perché sono la prima a riconoscere quanto sia difficile non mangiare formaggi (sbavo al sol pensiero e lo dico) ma ho amici che sono radicali e mi rendo conto pure io come sia difficile a volte parlare con loro e non capiscono che in casa mia a pranzo posso avere a volte 13 persone (gente che viene ad aiutarci) e in tavola compare il formaggio (ma la carne NO!) , perché lo portano...e loro questo non lo capiscono.


      e Eleonore Roosvelt aveva proprio ragione.

      Elimina
  7. Ciao,

    credo che i due peggiori inquinanti oggi siano il consumo di carne negli adulti e i viaggi in aereo.

    Sulla carne non mi soffermo perché è già tutto noto, i viaggi in aereo rimangono il maggior inquinante pro-capite. Un vegetariano che non gira per turismo, senza fare altro, già inquina meno di un consumatore abituale di carne che desidera la settimana in Egitto. Anche se comprasse kg di cosmetici inquinanti avrebbe un impatto sulle risorse comunque minore di un avveduto consumatore naturista (petrolio-terra-acqua-cibo-farmaci per l'obesità-colesterolo-pressione, senza contare tutti gli antibiotici che inconsapevolmente manda giù con la carne).

    Idem per i prodotti ittici, alcuni mari sono praticamente spopolati di molte delle specie in passato esistenti.

    Le barche a motore saranno divertenti ma in quanto ad avvelenamento e spreco della risorse più preziosa che abbiamo (il petrolio) sono veri assi della distruzione ambientale.

    Un vegetariano che non vada in giro per turismo ha minor impatto ambientale di altri con comportamento diverso, anche se non guarda fino in fondo le etichette 8sempre meglio farlo per la propria salute cmq).

    Se uno fuma non inquina, è già morto. Se non tutto, almeno i polmoni sono necrotizzati. Un giovane medico mi ha raccontato che, durante uno studio su di un cadavere, nei polmoni di un fumatore ha affondato le mani come fosse catrame. I polmoni di un fumatore di vecchia data somigliano a due carboncini.

    Io sono vegetariano ma non vegano, non potrei in quanto portatore sano di anemia mediterranea, ho cmq bisogno di fonti diversificate di ferro. Non prendo l'aereo. Non fumo. Non compro cosmetici tranne che sapone di marsiglia e shampo che uso con parsimonia. Non lo faccio per salvaguardare l'ambiente ma in quanto preferisco così. Non mi illudo che salverò la terra perché basta che un vulcano tossisca per annullare tutti gli sforzi di decontaminazione di generazioni di uomini. Ma è tutto quello che posso fare.

    Ciao.

    RispondiElimina
  8. Ciao Alex,

    che lavorone di ricerca hai fatto. Oltre tutto complimenti, perchè le ricette che hai consigliato, ho sbirciato qua e la', sono fattibilissime e devo dire alcune volte la scelta degli ingredienti è davvero geniale!!!!

    Grazie,
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sara, infatti ho scelto delle ricette facilissime e che necessitano di pochissimi ingredienti perche' tra il voto di poverta'{che non mi permette di comprare cose inutili} e la mia impeditaggine....

      Elimina
  9. ciao Alex, sei fantastica!!
    sei già perfetta così: hai fatto passi da gigante e il tuo lavoro è una miniera d'oro per tutti. continua così!
    a piccoli... no piccolissimi passi ti seguo, adesso provo qualche ricettina da streghetta e poi ti faccio sapere

    p.s. ...certo che ti ammiro... non comprare nulla, tranne cibo... chissà se ci riuscirò mai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Francesca, ma e' stato piu' facile del previsto, non mi ero posta un limite di tempo, solo di acquistare cio' di cui avevo veramente bisogno.... e fino ad ora non ho ancora avuto bisogno di niente!

      Elimina
  10. M.E.R.A.V.I.G.L.I.O.S.O!! non vedo l'ora di guardare i link e imparare di più! grazie alex! :) lisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra di aver inserito anche un paio delle tue ricette miracolose!

      Elimina
  11. WOW quante belle ricette! La ceretta la provo subito!

    RispondiElimina
  12. Che belle segnalazioni, li ho aggiunte alla mia raccolta!
    Grazie Alex!

    RispondiElimina
  13. tutte cose utilissime, grazie per i link :)

    RispondiElimina
  14. Uau, quante ricettine favolose naturali, se non ti disturbo alla prossima ne guardo qualcuna tipo i dentifrici e anche i detersivi....io come te sto cercando totalmente di cambiare vita, non compro più prodotti per la casa, ho preso tutto naturale, e cerco di farmeli bastare, anche perchè costano, per questo ho intenzione di farmeli a casa, e sono intenzionata al massimo a vivere in modo ecologico, anche per quanto riguarda i cosmetici, non ne compro più, voglio rinnovare il mio beauty keys in modo naturale comprando o facendo qualche trucco solo in modo ecologico e naturale, senza le schifezze che ci mettono....oddio se ci penso mi sento male!! Ho fatto la scorta di lipgloss scontati totalmente naturali 100% o agli agrumi e frutti, sono contenta....sto togliendo anche la carne, anche per la salute, per colpa di questo mi è venuta una cosa e ora devo essere operata per toglierla, comunque fate bene a fare informazione.... è giusto che si dica alla gente il male che può fare una determinata cosa. baciottoli forti forti

    RispondiElimina