Colla Naturale Senza Solventi - Come e Perché Farla in Casa

La colla fai da te è naturale, facile da fare e soprattutto non contiene sostanze chimiche irritanti e talvolta cancerogene. Perché vi dico questo?



Un paio di anni fa ho letto un articolo riguardante la colla in stick e il fatto che contenesse sostanze cancerogene in piccole dosi. Ora, non per creare allarmismi e fare la solita vegana salutista guastafeste ma piccole o grandi che siano, le sostanze che possono causare il cancro per contatto o inalazione non mi piacciono molto! E poi, mi chiedo perché una sostanza di uso comune come la colla debba farmi ammalare!


Ho cercato il link all’ articolo incriminato e intitolato Colle per bambini: c'è troppa chimica in quei tubetti per condividerlo con voi. Il mensile tedesco Ökotest ha effettuato delle analisi sulle sei  marche di colla maggiormente usate dai bambini, tra cui Uhu e Henkel. È emerso che nonostante i produttori definiscano le loro colle “adatte ai piccoli” perché i solventi chimici sono stati sostituiti con l’acqua, le colle stick contengano comunque elementi rischiosi per la nostra salute e per l’ambiente.

Lascio a voi il compito di fare una scelta informata dopo aver letto i risultati delle analisi chimiche e le pagelle offerte dal sito ilsalvagente.it. E nel frattempo, vi propongo una sfida: avete mai provato a fare la colla in casa?

Io si! E funziona egregiamente!


Vi ricordate di quella specie di album stile art journal che ho regalato a mia mamma per la festa della mamma? Ecco, tutti i componenti {e parliamo di vari strati di carta di giornale sovrapposti, perline, stoffa etc.} sono stati incollati utilizzando una colla super economica ed ecologica come la colla di farina.


Ho fatto qualche ricerca e trovato un paio di ricettine interessanti che rispondano alla domanda: posso fare la colla a casa? La risposta è SI!! Niente di piu facile! 
E soprattutto usando solo pochi ingredienti naturali che tutti abbiamo in casa.


Per chi non avesse voglia o tempo, possiamo sfregare 2 spicchi d’aglio o mettere tutto nel microonde e fare una colla adatta ai bambini in modo rapido. Le colle naturali come quella di farina, di amido o di riso tendono a fermentare, per cui consiglio di congelarle dopo il primo utilizzo per poi riscaldare la pasta prima del prossimo uso.



COLLA DI FARINA

 

  • Utilizzata da secoli per realizzare la cartapesta, la colla di farina attacca bene la carta, il cartone e la garza ed è soprattutto indicata per un uso immediato.
  • Per conservarla basta congelarla o tenerla in frigo dopo averla riposta dentro a un barattolo sigillato.
  • Inoltre, per farla durare più a lungo, basta aggiungere direttamente all’impasto un pizzico di sale,  della trementina o del collutorio.



Video tutorial per fare la colla di farina







COLLA DI AMIDO

 

Ottima per il decoupage e per lavorare la carta pesta. La ricetta è facilissima e basta sciogliere 10 grammi di amido (di mais, frumento o patata) in acqua.

 

 

Video tutorial per fare la colla di amido




Photobucket




COLLA DI RISO

 

  • La colla di riso o rice glue viene usata da millenni in Giappone, soprattutto per incollare la carta.
  • Se non avete la farina di riso a casa, potete usare l’amido prodotto dall’ebollizione del riso, anche se la sua tenuta risulta essere leggermente meno forte.
  • Secondo il sito Pianeta Donna “la colla ottenuta con la farina di riso è in grado di sopportare una tenuta addirittura superiore a quella della colla bianca (3,38kg colla bianca - 3,56kg colla di riso).”



Come fare la colla di riso o rice glue

Su Fai da Te la ricetta step by step.

 
Photobucket




Giovanna Maria Tarullo nel suo articolo Come fare la colla in casa con farina, amido, aglio o riso mette a nostra disposizione parecchie ricette per le cosiddette colle ecologiche che oltre a non danneggiare l’ambiente, non danneggiano nemmeno i polmoni nostri e dei nostri piccoli.

Come sempre, vi invito ad usare le vostre mani per creare ciò di cui avete bisogno e di ricordarvi che le vostre necessità non sempre {anzi, quasi mai} coincidono con quelle dei produttori industriali.

E ricordate che l’auto produzione non è da sfigati, anzi, si adatta alle persone intelligenti e che scelgono con coscienza. Voi come vi considerate?




Tra le fonti, voglio ricordare e ringraziare:



27 commenti :

  1. Ottimo! Grazie mille delle dritte! E a proposito del sentirsi sfigati... Le persone che fanno da se' secondo me sanno cosa vogliono e non si spaventano di farlo (o provarci)!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Well said, sweetheart! That's why I like you!!!

      Elimina
  2. Ormai non c'è veramente più niente di innocuo :-( che tristezza!Della colla non lo sapevo, stavo ora iniziando ad utilizzarla con mia figlia, ora quando ho un attimo la faccio a casa!Grazie del consiglio e dei suggerimenti!

    RispondiElimina
  3. Quella della colla proprio non la sapevo!!! Proverò a fare una di queste colle ^_^
    Ila

    RispondiElimina
  4. Questa mi mancava!!! Devo assolutamente provarla, dato che i miei bimbi consumano vagoni di colla stick!!! Grazie per le ricette!! Ciao Elisa

    RispondiElimina
  5. Ciao Sara, grazie per la tua visita. Ho letto la tua storia di emigrante, ti ho trovato molto coraggiosa...
    p.s. interessanti queste colle!

    RispondiElimina
  6. urca, quella dell'aglio proprio non la conoscevo!!! La colla di farina ...la usavo da ragazzina per un fine "scientifico":vi si appiccicavano dei passerotti che i miei amici e io -così- potevamo osservare da vicino!!!Poi li bagnavamo con acqua eee volavano liberi!!!!!!!!!

    Proverò sicuramente la colla con la farina di riso.
    Ciao ciao =)

    RispondiElimina
  7. Molto utile questo post. Mille grazie!

    RispondiElimina
  8. Quanti consigli! Io ho usato quella di farina per le mie perle di cartapesta e il risultato è stato ottimo. Non sapevo che si potesse congelare... Proverò quella fatta di farina di riso ma quella all'aglio mai!
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Loriana! Meno male che c'e' qualcuno che l'ha provata la colla di farina!!! A me l'ha suggerita mio padre un giorno in cui avevo terminato la vinavil. Non potevo crederci che funzionasse. Ho fatto 2 test e quando ho visto che teneva bene ne ho "cotta di piu'"!!!

      Elimina
  9. Ricordo quando da bimba (e parlo di MOLTi anni fa..) quando si dovevano attacare le figurine all'album si impastava farina ed acqua.
    Sicuramente queste che ci hai proposto sono assolutamente innocue, da provare!!!!!!
    Un'abbraccio.
    Morena

    RispondiElimina
  10. Wow! Sei una fonte di sapere! È incredibile sapere quante alternative ci sono ai prodotti che utilizziamo quotidianamente... Sicuramente proverò ma sono sincera, studio spesso nelle biblioteche universitarie e, nei miei grafici, appunti e cose varie uso spesso la colla! Però non è comodo portare queste colle fatte in casa... Quindi il tubetto di colla stick mi servirà sempre!

    RispondiElimina
  11. Alex questo è uno dei post pi fighi firmato Topogina ^____^ durante i miei primissimi esperimenti con la carta ogni volta che usavo la colla (e sto parlando della comune colla vinilica) andavo a letto con un forte mal di testa... ho iniziato a farmi la colla da sola (la Rice glue per la precisione) e quindi posso confermare ogni tua parola sia per la salute che per la tenuta!!!!

    RispondiElimina
  12. Ciao Sara, scusami ho fuso due commenti, la prima parte era per Sara Alfano(l'emigrante) l' ultima era per te...Per evitare casini, alle due la notte forse bisognerebbe dormire..
    Un bacio! Elena

    RispondiElimina
  13. Ciao Alex, grazie per esserti unita al mio blog!!! Ricambio con molto piacere!!!
    Molto interessante la storia delle colle... ho una bambina che le usa molto e mi ha fatto riflettere questa cosa...
    Bacioni
    Livia

    RispondiElimina
  14. consigli utilissimi...che la colla in stick fa male lo sapevo da un po' infatti proprio ieri ero alla ricerca di una colla senza solventi per la scuola,ricerca difficilissima devo ancora trovarla...
    fai bene a dire queste cose,basta avere i paraocchi

    RispondiElimina
  15. ciao cara...post delle lanterne pubblicato...scusami se non c'è il collegamento al tuo blog e quello di francesca, ma sto postando da un luogo dive Internet non funziona male...peggio!!!Appena rientro a casa lo sistemo, comunque le foto sono partite...un salutone
    Blu

    RispondiElimina
  16. Molto interessante...certo scoprire che anche le colle che uso normalmente possono comportare dei rischi, non è piacevole, ma c'era da immaginarselo...domani vado a comprare ancora la coccoina, che tra l'altro ha un profumo piacevolissimo. Da sperimentare le colle fatte in casa, ad avere un pò di tempo e voglia, grazie mille per le ricette, spero non ti dispiaccia se nel mio prossimo post, metto il link di questo. Ciao!

    RispondiElimina
  17. alex, sei fantastica! vorrò provare ognuna di queste ricette! le metto subito fra i segnalibri e pinno. grazie mille! :) lisa

    RispondiElimina
  18. Fantastico, proprio ciò di cui avevo bisogno! Grazie!

    RispondiElimina
  19. ciao alex, hai la fonte della foto con gli ingredienti della colla scritti sulla lavagna? sto provando diverse ricette e volevo capire come si fa con quelli ingredienti là. grazie! :) lisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Here it is! http://sustainableecho.com/homemade-natural-glue/

      Elimina
  20. grazie, ho visto il tuo link da facebook!

    RispondiElimina
  21. Attenzione, la trementina, pur essendo di origine vegetale, ha una sua tossicità. È infiammabile, nociva per inalazione, contatto con la pelle e per ingestione. Quindi attenzione se la colla viene usata dai bambini.
    Michele

    RispondiElimina
  22. Bell'articolo, complimenti.
    Posso chiedervi, a chi le ha provate, quale tiene di più sulla carta o legno? Praticamente qual'è quella più potente? Grazie.
    Cordiali Saluti
    Antonio

    RispondiElimina