Il Mio Tutorial per la Cartapesta é Ospite da Silvia MammaBook

mamma book e c’ècrisi, collaborazione paper mache, cartapesta, come fare la carta pesta

Come annunciato nel post del week-end, oggi sono ospite da Silvia Mamma Book con un guest post sulla cartapesta, o come la chiamo io paper mache. La chiamo così da molto tempo perché questo è il nome che gli anglofoni hanno deciso di storpiare in onore del francese papier-mâché che significa carta masticata.

Non so voi ma quando penso alla cartapesta, mi vengono subito in mente i carri allegorici costruiti in occasione del Carnevale di Viareggio. Enormi costruzioni di carta di quotidiano che purtroppo vivono meno di  un anno perché vengono distrutte dopo le sfilate



Nel mio piccolo invece, vedo la paper mache  come qualcosa di duraturo e indistruttibile, un materiale quasi magico perché malleabile in qualsiasi forma gli si voglia dare e che dura davvero nel tempo. È dal ‘500 che vengono realizzate delle statue a carattere sacro e io neanche lo sapevo...


Infatti, quando la cartapesta si asciuga, diventa durissima e anche il mio cagnolino Dick può testimoniare quanto sia dura da masticare {le mie prime mini-bamboline sono finite in pancia sua proprio come i miei quadretti di cartone e iuta, ve li ricordate?}

come fare la carta pesta, tutorial di carta pesta


Ecco perché con questo post e il tutorial da MammaBook vorrei distruggere il falso mito che vede la cartapesta come qualcosa di noioso, riservato esclusivamente agli artisti e scultori e poco economica.


La cartapesta può essere lavorata da chiunque,  

anche dai bambini!



Non servono attrezzature speciali, frullino ad immersione e nemmeno costose colle da parati. Basta solo un pò di fantasia e pazienza per attendere che si asciughi! Io uso le mani per spezzare e impastare e molto spesso la farina al posto della Vinavil.


In verità con della semplice carta bagnata o lasciata macerare e della farina {o colla vinilica} si può realizzare davvero di tutto!  

Quindi vi aspetto tutte da MammaBook con il mio tutorial Crearecon la Cartapesta in cui spiego sia come usare delle strisce di carta, sia come preparare una pasta malleabile di cartapesta.





E voi? Vi siete mai cementate? Vi serve qualche ispirazione? Allora date una occhiata alla mia board qui sotto, ci sono cuoricini, bamboline, lampade da giardino e soprammobili di ogni genere.




Ma prima, andate  da Silvia a leggermi,eh?

Un grazie speciale va a MammaBook per avermi dato quest’occasione e soprattutto lo stimolo a scrivere della cartapesta {voi che postate le vostre creazioni di continuo siete molto più coraggiose di me!} ma anche per avermi paragonata al presidente degli Stati Uniti... che emosion!!!!


Happy Monday to EveryOne!

Go & Spread Creativity, Alex




10 commenti :

  1. Che bello, corro subito a vedere tutte le tue creazioni!

    RispondiElimina
  2. io l'ho fatta a scuola, quando avevo 3 anni e quando ne avevo 12 perchè anche nel mio paese si fanno (più in passato che oggi purtroppo) i carri di cartapesta. la tecnica era con le strisce/pezzi di carta, non una pasta. ma siccome la mia memoria è quella che è e la pasta modellabile m'incuriosisce assai, corro a vedere!! :-)
    grazie!!

    RispondiElimina
  3. Siiiii la carta pesta!Io faccio un impasto con tante di quelle cose e alla fine non viene mai come voglio!Vado a vedere!!!!Grazie mille!Bacioni Micol

    RispondiElimina
  4. Ciao Alex, ma sai che hai ragione?! Io mi sono solo limitata alle perlone per le collane in tessuto..in effetti sono durissime..più del legno! Lo so perché poi alcune le ho forate con il mini-trapano..mi sa che mi ci metto a fare qualcosaltro!
    Carmen

    RispondiElimina
  5. Ciao Aex, io mi ci sono cimentata qualche volta, qualche anno fa. Ho fatto un bel gufo per una recita dell'asilo di mia figlia.
    Daniela

    RispondiElimina
  6. Ciao Alex ho provato a salvare il blog come hai consigliato ma si salva in HTML, va bene così o ho sbagliato qualcosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Birbolina, va benissimo in html perche' se ti si cancellasse il blog, ti basta ricaricarlo in Blogger, e Blogger parla html...

      Bacioni, alex

      Elimina
  7. Complimentoni! Bravissima! Letto da Silvia!

    RispondiElimina
  8. Che carino il cuore :D

    RispondiElimina