Io e i Miei Gatti + ‘101 Cose...’ #6



Questa domenica mi trova impreparata, nel senso che è arrivata troppo presto! A volte non vi sembra che il tempo scorra troppo rapidamente per i vostri gusti? Ecco, questa è una di quelle volte per me!

Normalmente mi metto a scrivere per quest’occasione settimanale e mi  escono liste interminabili e tante cose che non c’entrano niente ma che spingono per uscire in superficie a tutti i costi {solo che alcune cose è meglio che le tenga per me stessa}. Oggi niente, tabula rasa!


Negli ultimi due giorni ho lavorato molto per ricaricare il mio secondo chackra, quello connesso con la creatività, ma i rimedi funzionano per poco e poi sono drenata dalle energie nuovamente.

Vi lascio con una lista di 10 cose casualmente scelte dai vari cassetti e scompartimenti  stagni del mio cervello sperando vi possano piacere.


51. Io e Dick, il cane che abbiamo in famiglia, siamo inseparabili. Dove vado io va anche lui, viene a svegliarmi per non stare solo e mi segue ovunque io vada, anche in bagno. Gli basta stare accucciato sui miei piedi per sentirsi tranquillo. È un gran curiosone, è sempre in mezzo ai discorsi, nel senso che fa ping-pong con la testa tra due persone che parlano, è geloso dei gatti di casa e ama cacciare mosche, topini e lucertole.


52. Pisellino invece, un gattone nero di 6 chili e mezzo è il ruffiano di casa. Accoglie chiunque arrivi in cucina miagolando per farsi dare la pappa, anche se ha appena mangiato. Se non gli fai caso, ti obbliga a farlo. Se stai lavando i piatti, si mette a cavallo delle tue braccia {e no, non è ancora mai caduto nel lavandino pieno d’acqua bollente!}, se stai mangiando viene a “sedersi sul tuo piatto” e a darti dei colpi con la testa. Appena gli dai credito e capisce che inizierà una sessione di massaggio, si butta disteso a pancia all’aria incurante di tutte le cose che farà cadere per terra [tipo bottiglie d’acqua, posa ceneri e occhiali}.


53. Sua sorella Orecchiette è la snob di casa, una con la puzza sotto al naso che ti guarda dall’alto verso il basso e si fa accarezzare solo quando vuole lei. Nonostante abbiamo un bel giardinetto sia davanti che dietro casa, lei fa i suoi bisogni solo nella sua lettiera personale. È diffidente con gli estranei e se non le vai a genio sono cavoli tuoi. Infatti, l’ultima gattina abbandonata che ho salvato, se ne è andata dalla disperazione perché Orecchiette la attaccava di continuo, per via della gelosia credo.

Tipo che si nascondeva dietro alle porte e la osservava anche per ore con aria minacciosa. Poi arrivavo io e lei faceva finta di niente…


54. Nel mio quartiere ci conoscono come quelli a cui ‘mollare’ i gatti, nel senso che ognittanto ci troviamo qualche cuccioletto abbandonato in giardino. Eppure basterebbe sterilizzare i propri gatti per evitare il randagismo!

Io per esempio, collaboro con alcuni veterinari e volontari della mia zona che sterilizzano i mici trovatelli gratuitamente e se vuoi ti aiutano a trovargli una nuova casa.


55. L’ho già raccontato qui di come il nostro Pippo {riposi in pace} sia tornato a casa con una moglie bruttina, gravida e ammaccata. Penso che i suoi crudeli ‘padroni’ l’avessero malmenata per cacciarla di casa e l’abbiamo ospitata noi per il parto. Prima che finisse l’allattamento, quel maiale di Pippo l’ha messa incinta nuovamente! E così da avere solo lui in giro per casa ci siamo ritrovati con una famiglia allargata di 12 gatti.


56. Micia non era veramente bruttina, piuttosto insignificante perché aveva il pelo di 3000 colori. Non oso pensare da quanti incroci sia nata!!

Per fortuna i loro figli hanno preso dal padre ed erano tutti stupendi! La madre gli ha trasmesso la diffidenza verso gli umani ma un pò alla volta si sono tutti casalinghizzati.


57.  La mia carriera di ostetrica con specializzazione in gattologia è iniziata a sei anni quando la nostra micetta Resi ha pensato bene di partorirmi sui piedi mentre dormivo. Immaginate una bimba che si sveglia coi piedi umidi e insaguinaticci…. e vede un micetto tutto bagnato ancora attaccato al cordone ombelicale della mamma gatta!


58. Vista l’esperienza decennale, non ho avuto problemi ad organizzare il secondo parto di Micia. Per il primo, non eravamo ancora intime, ha partorito sul prato della vicina e mi toccava fare le notti sveglia che evitare che andasse ad uccidere lei e i suoi piccoli  {la mia vicina non era una grande amante degli animali, o degli esseri viventi in generale}  come aveva già fatto in passato.

Stavolta mi sono organizzata per bene con un appartamento interamente dedicato a Micia, una cuccia nuova di zecca e tanti panni morbidi per tenere al calduccio i cuccioli. Il travaglio è durato 7 ore di miagolii, massaggi sulla pancia, acqua col contagocce e taglio del cordone ombelicale. Ne abbiamo sfornati 6 ed è stato un parto a 5 stelle direi!


59.  L’ultimo arrivo in casa Topogina si chiamava Birba, detta anche Zoccolina, perché era una vera peste irrequieta. È arrivata in una notte di luna piena assieme a Pisellino e per giorni è rimasta dall’altra parte della rete che separa il mio giardino da quello dei vicini ‘assassini’.

Era sporca, appiccicosa e malconcia. Pian pianino, l’abbiamo attirata nel nostro giardino col latte e delle pappette per neonati e dopo vari tentativi di accarezzarle la testina mentre beveva il latte come un’idrovora si è lasciata toccare senza scappare disperata. Ho ideato tantissimi giochetti per attirarla dalla nostra parte, palline, camapanelline, piume. Mi sedevo per terra e giocavo con Birba per ore fino a che sono riuscita a prenderla in braccio e a far si che si fidasse di me.


60. Volevo che si sentisse al sicuro a casa nostra e che non fosse l’ennesima vittima dei miei vicini. Per fortuna mi ha aiutato Pisellino, mostrandole i vari nascondigli e i giacigli più comodi e Birba ha finalmente iniziato a trascorre le notti nel nostro giardino, spesso arrotolata accanto al suo vero salvatore.

Non vi dico che ridere quando ha fatto i primi tentativi di entrare in casa. Attendeva di sentire silenzio per avventurarsi per le stanze ma appena ci vedeva, usciva di casa correndo come una saetta… ma questa è un’altra storia…..







Ringrazio tutte le temerarie che si sono imbattute in quest’iniziativa che sembra interminabile e spero che il viaggio interiore e il raccontarsi portino i loro frutti! Buona domenica! 


Altri articoli a tema ‘gatti’:
 


28 commenti :

  1. Una cosa è certa non ti annoi!!
    Simpaticissima la tua storia,adoro gli animali!!
    Un bacio!!
    Sabry!!

    RispondiElimina
  2. Beata te che hai spazio per tutti questi gatti, per ora devo accontentarmi dei miei due micetti

    RispondiElimina
  3. io ho solo un gatto e si chiama Poppo, troppo bello!tua nuova followers se ti va passa a trovarmi!baci simona

    RispondiElimina
  4. Ma guarda quante cose che mi piacciono ho scoperto di te !!! E che abbiamo in comune . Anch'io come te ho una bella combriccola a 4 zampe che mi movimenta la vita e anch'io ho aiutato la mia gattina , molti anni fa , nel suo primo parto , taglio del cordone ombelicale compreso , e anch'io ricarico i chachra.... Così lontane eppure così......vicine... Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Eri stata destinata fin da piccola la gatta che ti ha aprtorito nei piedi l'ha capito subito.Ma perchè c'è gnte che non ama i gatti? Gli mancherà qualcosa nel DNA. Anch'io ho avuto un gatto ora ho mio nipote il gatto. Ma nel papiro che ho scritto si parla del primo.- Non è che metti un massimo di parole così vengo tagliata fuori????? (smile sbigottito)

    RispondiElimina
  6. Che belle le storie dei tuoi gatti.
    Anche io ho avuto un vicino di casa che odiava gli animali e purtroppo me ne ha fatti sparire alcuni.Ma sono ricordi molto tristi,lasciamo perdere.

    RispondiElimina
  7. anche io amo i gatti e pur avendone per ora solo uno -Spike occhi azzurri mantello bianco-grigiastro- vorrei poterne vedere gironzolare fare fusa ...nel mio piccolo giardino, almeno un altro, questa volta femmina^^
    Per questo fine-inizio settimana LE 101 COSA.. vertono su un campo particolare e che mi sta molto a cuore: LA COMUNICAZIONE (per me è la seconda puntata!!)
    ECCO IL LINK http://letturesenzatempo.blogspot.it/2013/06/parlare-di-se-fa-bene-seconda-puntata.html
    saluti e sfusacchiate ai gatti !!!
    simonetta

    RispondiElimina
  8. Ciao Alex, solo un saluto. Ho solo 10 minuti per il mio blog perciò sono passata a vedere che c'è di nuovo in casa tua. Scusami ma come previsto non ho più tempo per scrivere 101 cose su di me. Sono in pieno esame di stato.
    Molto bello questo post sui tuoi animali, anche io amo li amo tanto.
    Bacioni
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, lo sapevo che gli esami ti avrebbero portato via da me ma sono contenta che sei passata a farmi un salutino.

      Lo apprezzo molto! Ti bacio, Alex

      Elimina
  9. oh, un'altra gattofila convinta e per di più con la fortuna di un giardino! Io di gatti ne ho 4, i miei "ragattini" di casa (due di 17 anni e due fratelli di 8), e sono in appartamento, ma con posti a loro dedicati in tute le stanze. D'inverno, la sera, mi vedi seduta sul divano con in mano maglia/uncinetto/ago e filo, i piedi appoggiati sul tavolino e sulla cosce Minoue, sulle gambe disteso fino ai piedi il ciccione di casa Matisse. A destra Pablo che vuole le coccole ed a sinistra Rick che mi guarda. Non posso muovermi e se ho scordato qualcosa il tesoro del marito si alza a prendermelo! Devo dire che lavorare così è faticoso, ma ti scalda il cuore ... oltre che il corpo. Ora che il tempo è più caldo ogni gatto ha la sua postazione e la notte prepariamo gli ulteriori giacigli in modo che ce ne siano a sufficienza, e anche di più.
    Potrei fare un libro sulle avventure casalinghe dei ragattini, ma mi fermo qua.
    baci e fusacchiotte speciali
    Paty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patrizia, ebbene si, grande gattolfila anch'io! Magari faccio un secondo linky party sui gatti cosi' ognuna puo' postare le foto dei suoi compagni e raccontare le nostre storie d'amore. Che te ne pare?


      Bello essere sommersi dai gatti!!!
      fusacchiotte anche a te, Alex

      Elimina
  10. Ciao Alex, come al solito mi sono bevuta questo post tutto d'un fiato! Forse stavolta non ti è uscito con la stessa facilità degli altri ma a me è piaciuto moltissimo! Io amo i gatti alla follia e mi sarebbe piaciuto averne tanti ma l mia mamma non ne voleva proprio sapere!! Un grosso bacione <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dyl, che bello vedere la tua foto nell'avatar! Anch'io amo i gatti da morire e spero che in futuro farai qualche esperimento e ne adotterai uno!

      bacioni, Alex

      Elimina
  11. Ciao Alex, mi fai sempre morire dal ridere! Io adesso non ho gatti, ma ne ho avuti, anche tanti, e mi mancano molto. Adesso ho solo la cagnolina vecchietta e malatina, ma tutto sommato ancora in forma. =)
    Daniela

    RispondiElimina
  12. I gatti...sette vite come i gatti...sette meraviglie come le cose che scrivi....complimenti...

    RispondiElimina
  13. Quante belle esperienze!
    Anche il mio cane mi seguiva ovunque, anche in bagno, e non si staccava mai da me. Essendo anche sordo, stare appiccicato era la sua unica e grande sicurezza.

    RispondiElimina
  14. Ecco mi sono aggiunta anch'io.
    Bellissimi i ritratti dei tuoi amici animali, beata te che hai dei micioni!
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
  15. Carissima Alex..sono Melania, ci conosciamo già....:)
    Per me è un piacere venirti a trovare sul tuo blog...:)
    Stavolta sono passata in seguito al link di sussurro pagano ma devo dire che dal tuo blog c'è sempre molto da imparare e di questo ti ringrazio...Curiosando tra i vari blog, ho visto che mi sono persa le 101 cose su di me...peccato era una cosa carina...sai che una volta hai anche vinto una sfida su uno dei miei blog? con calendar art journal???? :)
    Un abbraccio forte Melany Ufo ;)

    RispondiElimina
  16. Il gatto è il mio animale preferito!
    A casa dei miei c'è sempre stato un gatto da chè io ricordi... Sinceramente ora comincio a sentirne un po' la mancanza... ma mio figlio è allergico al pelo di gatto e anche a quellodel cane :(

    RispondiElimina
  17. Ora vado un pò di fretta...verso il letto visto che domattina la sveglia è alle sei e mezza, ma intanto ho lasciato il mio link. Molto saltuariamente, ma ci sono! Farò un giro dalle amiche di LP quando avrò più tempo, ciao!

    RispondiElimina
  18. Sei stata bravissima a occuparti di così tanti micetti in difficoltà, davvero non capisco come certa gente possa essere crudele come la tua vicina... Purtroppo queste persone ci ricordano sempre di esistere: giusto ieri avevo letto di un gattino arso vivo, per fortuna salvato da un passante giusto in tempo.

    RispondiElimina
  19. Ciao Alex, che sorrisi mi rubi ogni volta! Io adoro i gattini, noi ne abbiamo adottato tre; due, i più anziani , sono rimasti con mia suocera xchè quando abbiamo tentato di fargli cambiare casa hanno fatto cose da pazzi!!! Mentre l'altra , la mia piccola bimba gatta, è giovane e si può dire che sia nata nella nuova casa, è una supermonellaccia, ha grattugiato mobili e porte, ma senza di lei non saremmo famiglia.
    A prestooooo!!

    RispondiElimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  21. Ciao Alex,
    avevo saltato questi due appuntamenti per cause maggiori....ma ho cercato di rifarmi raggruppandoli in un unico post.
    Anche io come te sono una gattofila e sarebbe bella la tua idea del linky party sui gatti, io parteciperei.
    A presto Antonella.

    RispondiElimina
  22. Eccomi anche questa settimana, cara Alex. Che belle le storie dei tuoi animali! Nei miei 10 punti di questa settimana ci sono solo due gattini; a pensarci bene, ho avuto altre esperienze con trovatelli, quasi tutte finite male, però :(
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  23. ciao
    che bello leggere questo post. Sei una grande amica dei mici.
    In ritardo ho messo qua la sesta puntata http://haylin-robbyroby.blogspot.it/2013/07/101-cose-su-di-me6-puntata.html

    RispondiElimina
  24. Io gatti non ne ho mai avuti... fino a tre anni fa, quando abbiamo adottato Tranquillo il trovatello e ora mi domando come ho fatto senza per così tanto tempo!

    RispondiElimina
  25. ahahahaahha anche i mie gatti fanno come la tua Orecchiette....stanno fuori tutto il giorno e quando gli scappa la pipì li vedi che corrono dentro casa per farla nella cassettina della sabbia.......ma dico io...non potreste farla fuori mentre ci siete?????

    RispondiElimina