Nuova Rubrica di Make-Up – C’è crisi! Consiglia: PinkLipstick e le sue Recensioni di Cosmetici Lush

Photobucket

Lush è un brand che mi è sempre piaciuto moltissimo e non è difficile capirne il motivo. Fin dagli anni ’70, i loro cosmetici sono stati prodotti a mano usando frutta biologica di stagione. I prodotti Lush sono cruelty-free (a differenza dei prodotti della morte), vegetariani al 100%, vegan all’ 81% e il 70% di essi è privo di conservanti. Ora, poiché il mio “voto di povertà” non mi permette di fare acquisti, ho pensato di rivolgermi ad una specialista del make-up come PinkLipstick

È nata così una collaborazione di guest posting. Che significa? Che PinkLipstick aka Patrizia verrà periodicamente a trovarci per offrirci le sue pillole di saggezza makeupposa, farci conoscere nuovi prodotti naturali biologici Lush che oltre a non danneggiare la nostra pelle, rispettano l’ambiente e i nostri cuginetti animali.

Passiamo quindi subito alle presentazioni. Spero accoglierete PinkLipstick (qui sotto) e questa nuova rubrica con entusiasmo e le passo la palla....


Ciao followers di Topogina!!
Credo sia doveroso iniziare con una presentazione.. sono PinkLipstick (Patrizia), e anch’io ho un blog…



PhotobucketDal mio nick si intuisce il genere che tratto nei miei articoli… makeup, recensioni di prodotti, nail art…. ma in tutto questo sto cercando di diventare una consumatrice consapevole di quello che acquisto, di quello che mi spalmo addosso e cerco, piano piano, di trasmettere le mie “scoperte” alle mie lettrici.

La lettura e la “traduzione” dell’INCI di ogni prodotto acquistato sono diventati i passi obbligatori nei miei acquisti, di makeup e non!!!
Non è facile eh? Vivere per 27 anni nella convinzione che gli ingredienti delle creme non possano farci male.. e poi scoprire che non è così… che non sempre farmacia = prodotti ottimi (non entro nel merito dei medicinali).

PhotobucketProprio per questo ho iniziato ad orientarmi verso una delle marche e delle botteghe più conosciute e, per me, più facilmente raggiungibili: la LUSH. Ovviamente non è tutto oro quel che luccica. Ma la trovo un’ottima via di mezzo, un passaggio, una transizione per passare dal mondo del sintetico al mondo eco-bio!!

E quindi, grazie alla F A V O L O S A Topogina, ogni tanto verrò a rompervi le scatole qui, su C’E’ CRISI C’E’ CRISI, per proporvi le mie recensioni e le ricette casalinghe per ottenere ottimi risultati sulla pelle e sui capelli.

Spero nel vostro sostegno, nei vostri commenti e nelle vostre critiche (sempre se costruttive ;-))

Se vi va, passate ogni tanto anche da me… avrò anch’io una GUEST STAR!!! Eheheh ovviamente anche Topogina scriverà sul pinklipstick.over-blog.it!!

A presto!!!
*PinkLipstick*


Allora? Che ve ne pare? Aspettando che ci delizi con la sua prima recensione, ringrazio Patrizia per la sua disponibilità e per aver accettato di venire a trovarci ognittanto con le sue utilissime recensioni.

PhotobucketSe foste curiose (e sono sicura di si), potete seguire PinkLipstick a questo indirizzo pinklipstick.over-blog.it, leggere le sue recensioni o visitare il suo coloratissimo Canale Youtube.

25 commenti :

  1. Benvenuta Barbara, non vediamo l'ora di leggerti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io la ringrazio del tempo che ci dedichera'....

      Elimina
    2. Grazie di cuore a te Topogina e a tutte le tue lettrici!!! :-)

      Elimina
    3. p.s. sono Patrizia, anche se Barbara mi piace tanto come nome!!! hihihi ;-)

      Elimina
    4. Devi scusare la Lilly ma e' la lettrice piu' matura che mi segue e avvolte si sbaglia di nome....

      Elimina
  2. Decisamente un'idea interessante. Non mi trucco spesso ultimamente, ma l'argomento mi interessa molto. Spero che col tempo si parli anche di cosmetici "per tutta la famiglia" tipo shampoo o deodorante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del consiglio. Sono sicura che Barbara ne terra' conto sicuramente. E anch'io per quel che posso, consigliero' le ricette cosmetiche che ho da poco iniziato ad usare per autoprodurmi.

      Elimina
  3. interessante la rubrica make up, verro' a leggerla spesso, io adoro il make up...per quanto riguarda lush devo invece fare una critica...sono sempre stata attratta dai suoi prodotti cosi' ho provato uno shampoo e un balsamo solidi, non mi son trovata per niente bene, gli ingredienti non mi hanno mai convinta, i prezzi poi sono alti fuori misura....peccato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Katia, ti ringrazio della critica costruttiva. Io ho usato per anni (4 o 5 anni, non ricordo) il loro shampoo per capelli grassi quando vivevo a Dublino. Quello ha funzionato benissimo, molto meglio di tutti i prodotti provati negli anni per contrastare il mio problema. Per esempio, se usando uno shampoo per i cap. grassi dovevo comunque lavare i capelli tutti i giorni o al massimo ogni due, con quello solido potevo lavarli ogni 2 o 3 giorni e non perche' si erano ingrassati.

      Avevo i capelli lunghi fino al sedere, tinti milioni di volte e molto fini. Lo shampoo Lush non mi slavava la tinata e non li seccava.

      Immagino dipenda dalla tipologia del capello. Tu hai i capelli ricci, vero? Mi puoi dire perche' non ti sei trovata bene?

      Grazie ancora del commento. Un bacione

      Elimina
  4. A me picciono le ricette fai da te soprattutto per le maschere viso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao micetta, hai qualche ricettina o qualche link da consigliarmi?

      Elimina
    2. No, nessuna. Ne avevo visto una dal programma di clio make up.
      Se non ricordo male era con miele e yogurt bianco ma i passaggi non li ricordo. Era una delle primissime puntate, non so se sul sito di real time c'è. Bisognerebbe vedere.

      Elimina
    3. Magari riesco a trovare qualche video di Clio, ma solo di ricettine fa da te...

      Elimina
  5. Proprio ieri e oggi (infatti devo scappare) sto seguendo un corso di formazione in cosmetica ecologica per lavoro e la Lush sarà vegan alcune volte ma ha l'INCI ripieno di parabeni e la consistenza che hanno molti prodotti lascia a desiderare eppure esistono emulsionanti naturali e non so perché non li usino, come il Miristato di Isopropile e l'alcool cetilico, oltre a conservanti accettati dalla cosmetica ecologica. Ho tutto il catalogo Lush con gli INCI e non c'è niente che mi convinca...mah...

    Ne riparliamo, scappo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca, un corso di cosmetica ecologica? Que guay!!! Ora che il corso e' terminato puoi condividere quello chei imparato con noi?

      Io di parabeni non ci capisco nulla, per questo ho chiesto a Barbara di parlarne e anche lei ha detto nel post che "non e' tutto oro quello che luccica".

      Mi fa piacere aver scaturito un tale dibattito!!!

      Elimina
  6. Eccomi qua!! Mi sono fatta il corso tutto intero e della fiera del bio non ho quasi visto niente, ma eccomi. Prof straordinari devo dire, abbiamo fatto formulazioni nuove e ho un una borsa di campioncini. Vi posso anche dire una impresa italiana che era presente in fiera che vale la pena conoscere e comprare da loro.

    Alura, i parabeni sono conservanti tossici oramai molte marche convenzionali per attrarre clienti dicono che sono parabens-free (e poi hanno molte altre schifezze), Una marca che si spaccia per ecologica, La Ive Rocher dovrebbe andare a nascondersi, come pure Body Shop.

    Diciamo che c'è una diatriba sui conservanti. Io nelle mie creme uso il Cosgard che ha l'avvallo Ecocert, mentre alcuni prof semplicemente mi garantiscono che usando un 1% di una miscela di oli essenziali questi preservano la crema per anni. Altrimenti consigliano l'estratto di semi di pompelmo se ve lo vendono con una concentrazione di almeno 60%. Io avevo fatto delle prove con delle creme con una parte organica sostanziosa e usando differenti tipi di conservanti (dal fenossietanolo al pompelmo) alcuni mi hanno fatto la muffa. Ma dipende sempre dalla quantità e da alcuni ingredienti rischiosi. Posso quindi dire che quello che faccio io è 100% ecologico, anche se il marchio bio lo danno dal 70% in su (e vai a sapere che è il 30% che rimane)

    Ho scoperto l'esistenza di oli che francamente manco immaginavo esistessero,tipo l'olio di cotone, ma io rimango fedele ai 4 che uso ( sesamo, girasole, mandorle, semi di uva). Volevo alcune delucidazioni sugli attivi, per ora io uso gli estratti idroalcolici (tinture madri) mentre è possibile usare anche le capsule che vendono le farmacie con la vitamina A, B, C, oppure ho scoperto la magnifica funzione del cloruro di magnesio (detto anche il sale degli ipertesi) che ha una funzione ringiovanente.
    Adesso sto sfrucugliando sulle pagine web di questi laboratori per comprare alcuni ingredienti nuovi e poi mi metto all'opera.

    Abbiamo parlato a lungo dei marchi BIO, in Europa ce ne sono una ventina equivalenti ma non tutti uguali (altrimenti ce ne sarebbe uno) e in pratica potete fidarvi di marche come Lavera, Weleda, ... i tedeschi insomma, io l'ho sempre detto che quelli sono avantissimo.

    A presto!
    Fra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammazza Fra', non sapevo fossi una piccola chimica. Non se ne vedeva l'ombra nel tuo blog, almeno fino all'ultima volta che l'ho visitato qualche giorno fa. Ci stai raccontando un sacco di cose belle, anche se non e' il massimo ammettere che la maggior parte delle cose che ci spalmiamo addosso invece di ringiovanire o reidratare o chennesoio ci fanno male!!! Oltretutto e' un peccato sapere che esiste solo una buona marca italiana. Adesso me la vado a controllare!!!

      Spero tu ci scriva un bel post su tutto quello che hai imparato, cosi' posso citarlo qui e mandarti le ragazze che si interessano a queste cose. Parliamo della nostra salute ma molti di noi non vogliono ammaettere che prodotti d'uso quotidiano ci possano far male. Mia madre per ex. mi ha detto " se facessero male, non sarebbero legali e non permetterebbero che ce le vendessimo...".

      Si, mamma, e gli interessi economici di sta gente dovi li metti???

      Molte grazie ancora per tutte queste info che hai voluto condividere con noi. Sei veramente un tesorino!Smack

      Elimina
  7. ciao gina, si è proprio la mia intenzione, sto anche mettendo a posto gli appunti che ho preso al corso per poterli riportare sul mio blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora di leggerti mia cara!

      Elimina
  8. che te lo dico a fa' che ti sei meritata questo premio?

    http://ioemarc.blogspot.com/2012/03/premio-il-blog-affidabile.html

    ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa??????????????????Vengo subito a vedere di che si tratta!!!!

      Elimina
  9. Concordo pienamente con fra'....a proposito ricordi che eravamo amiche su fb? Io ho scelto di togliermi dal social...troppo tempo al pc, mi son voluta disintossicare. Per quanto riguarda lo shampoo, ho usato quello verde jungle, io sono riccia e i miei capelli risultavano secchi e poco pettinabili...preverisco di gran lunga lavera e alverde...i tedeschi la sanno lunga! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio hai chiuso armi e bagagli su facebook???? Non potevi semplicemente importi di entrare ogni 2 giorni o che so io... solo una volta al giorno per mezzora? Autodisciplinarti insomma.

      E io come faro' senza la mia amichetta?

      Sto scherzando naturalmente...io ci entro rarissimamente e condivido i link direttamente dalle pagine interessate, per cui ti capisco.

      Pero' ti dico che a me tempo fa aveva stufato e sono rimasta senza loggarmi per sei mesi, senza fare un'uscita drammatica come la tua...

      Menomale ci sono i nostri blog per sentirci.

      Elimina
  10. Ciao cara, grazie per la visita, mi associo al tuo blog con moooolto piacere!! Buona serata ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Agata e benvenuta su c'e' crisi! Ti faccio ancora gli auguri per il tuo primo compiblog e i complimenti per le tue deliziose torte.

      Tante belle cose. topogina

      Elimina