Vita Ecosostenibile – 10 Dritte Veloci per Incominciare da Oggi

Esistono svariati modi per dimostrare rispetto per l’ambiente che ci ospita e ridurre la propria impronta ambientale. Non è necessario utilizzare energie rinnovabili e fare il car-sharing tutti i santi giorni (possiamo sempre provarci!). Il nostro footprint ecologico si riduce anche attraverso i piccoli gesti quotidiani. Al momento, la crisi finanziaria ci impone di essere più parsimoniosi, di evitare gli sprechi e tenere sotto controllo le bollette energetiche. 

A questo, aggiungerei gli econsigli già trattati in precedenza:

  • Informati sui prodotti a kilometro zero e conosci gli agricoltori locali
  • Pulisci la tua casa con meno di 1 euro e senza intossicarti
  • Usa i tuoi rifiuti umidi per fertilizzare
  • Spegni la luce e accendi le finestre
  • Usa contenitori riciclabili o di vetro
  • Le vecchie notizie sono buone notizie
  • Risparmia denaro e chilometri

Abbiamo già discusso della vita ecofriendly e del fatto che siamo responsabili di ciò che ci circonda. Oltretutto, ridurre il nostro footprint porta molti vantaggi e nessuno svantaggio. Basta seguire alcune accortezze, cambiare gradualmente le nostre abitudini ed essere più attenti alle tematiche ambientali. Quando fai qualcosa, qualsiasi cosa, prova a chiederti quali siano le conseguenze ecologiche dell’azione che stai compiendo. 

Ogniqualvolta acquisti un prodotto dentro un contenitore di plastica, ricordati che quel flacone, quella bottiglia e quel sacchetto continueranno a vivere quando tu non ci sarai più. 

È un mondo di plastica quello che vuoi lasciare ai tuoi figli, nipoti e i loro discendenti per i prossimi 1000 anni?

Inizia con 10 semplici azioni all’insegna del “niente plastica, grazie!”. Se riesci a metterne in pratica almeno la metà nel prossimo mese sei già a buon punto nel tuo percorso ecologico.


1. Compra latte e detersivi sfusi

Si possono trovare negozi che offrono prodotti alla spina direttamente dal distributore di latte fresco (usa le bottiglie di vetro della conserva che hai a casa), e del detersivo per i piatti, l’ammorbidente e il detersivo per i panni

Se non hai bottiglie di vetro a casa, riutilizza le bottiglie di plastica (ormai le hai comprate, sfruttale!). Nel mio supermercato, devi comprare il loro flacone solo la prima volta e poi utilizzarlo per le prossime ricariche. Pur vivendo in un piccolo centro, queste opzioni dovrebbero essere disponibili, basta cercare, quindi niente scuse! 





2. Scegli un Vassoio di Acciaio per Fare il Ghiaccio


A chi non piace una bella bibita fredda d’estate? Se il tuo vassoio per il ghiaccio è da buttare, riciclalo correttamente e considera la sostituzione con uno in acciaio inox. Ti durerà tutta una vita. 


3. Smetti di Masticare il Chewing Gum

Lo sapevi che quando mastichi la gomma americana stai in realtà masticando plastica? I chewing gum contengono molte sostanze cancerogene tra cui l’aspartame, (tossico per gli esseri umani e cancerogeno),l’acetato di vinile, base della colla vinilica (anch’esso cancerogeno), il fluoruro di sodio (causa  osteoporosi e squilibri ormonali), la gomma, (impossibile da digerire per l’essere umano) e coloranti artificiali, considerati causa dell’insorgenza di neoplasie della vescica

Quindi non solo la cartina argentata che le avvolge non è riciclabile ma rischiamo anche che ci venga un tumore!! Le confezioni blister e i barattolini poi sono le peggiori dal punto di vista del danno ambientale. 

Ho scoperto da poco una gomma biologica che non inquina, da provare!


4. Dimenticati dei Guanti di Plastica


Per svolgere le faccende domestiche e lavare i piatti, prova ad usare i guanti di lattice naturale invece di quelli di plastica. 

Il lattice ci impiega solo 2 anni per biodegradarsi, rispetto ai 1000 anni della plastica. Io utilizzo i guanti monouso diverse volte. Se non li trovate in negozio, niente paura, potete comperarli online in stock (100 pezzi) e poi dividerli con le vostre amiche, mamme etc. Li trovi su www.quibio.it e www.eco-progetti.com


5. Dì No ai Contenitori di Plastica dello Shampoo



L’alternativa ecologica sono gli shampoo solidi: non inquinano, sono economici e durano anche un anno! Uno dei primi brevetti Lush è stato proprio lo shampoo solido, ne esistono tante varieta quante sono le tipologie di capello: capelli grassi, secchi, con la forfora, shampoo stimolante, rinfrescante...l’importante è farlo asciugare all’aria dopo l’uso e riporlo nel suo case, altrimenti continua a consumarsi...! 

Tra le marche da comprare online ho trovato improntaverde  e lasaponaria ma puoi anche decidere di fare lo shampoo solido a casa.
 

6. In Gelateria Scegli il Cono invece della Coppetta


Le coppetta di cartoncino non è riciclabile e nemmeno quella di polistirolo per il take-away. Meglio un bel cono da passeggio...


7. Impara a Fare lo Yoghurt in Casa, anche senza lo Yoghurt-maker!


Un’alimento che merita davvero di essere conosciuto meglio! Non solo risparmi a farlo in casa, ma è anche vantaggioso dal punto di vista ambientale. 

Ecco il video tutorial per fare lo yoghurt in 10 minuti. Inoltre, lo yoghurt fa bene alla salute e può essere usato anche come trattamento di bellezza.

8. Scopri Metodi Verdi per Lavare i Piatti

Pulire al naturale non solo fa risparmiare, ma riduce le alterazioni del nostro sistema immunitario. Se lavi i piatti a mano, puoi insaponarli usando il sapone di marsiglia, una pasta di bicarbonato (sciolto in un pò di acqua) o i fondi di caffè,  tutti metodi molto più sgrassanti dei detersivi tradizionali.


9. Compra il Detersivo per la Lavastoviglie in Polvere e con l’Imballaggio di Cartone invece che di Plastica.



10. Preferisci le Saponette (meglio se Bio e Cruelty-free) al Sapone Liquido



Meglio usare saponette invece del sapone liquido contenuto in un dispenser di plastica non riciclabile. Secondo te restano “attaccati”  più batteri sul dispenser (che non lavi mai) o sul sapone che sciacqui prima di metterlo apposto? 

Il sapone è facilmente reperibile nei negozi ma per essere sicuri che non sia stato testato su animali scegli marchi vegan e biologici come il Cubo Aleppo 20% Nour di veramentenaturale, Sapone arancia e cannella by www.lasaponaria.it o il nuovo Galactus di Lush (sapone al mandarino qui sopra). Insomma, c’è solo l’imbarazzo della scelta...


La lista si allungherà presto quindi inziate a mettere in pratica da subito almeno un paio di dritte per evitare che si accumulino. In bocca al lupo e non vedo l’ora di sentire che ne pensate.


Letture consigliate:

28 commenti :

  1. MA DAIIIII, DAVVERO PREZIOSI CONSIGLI PER CHI VUOLE VIVERE ALL'INSEGNA DEL BIOLOGICO! GRAZIE.

    RispondiElimina
  2. Cose che metterò' in pratica: comprare i detersivi sfusi, magari iniziando da quello per la lavatrice, e lo shampoo solido, che mi sembra una idea buona ed economica. Ma davvero dura un anno?
    Tra le cose che già' faccio, non mastico gomma, e il gelato lo chiedo nel cono.Ti faro' sapere......... ...

    RispondiElimina
  3. grazie delle dritte,non sapevo delle gomme :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eccoti il post http://cecrisicecrisi.blogspot.com/2012/02/masticare-chewing-gum-non-e-mai-stato.html

      Elimina
  4. Moltto graccie per commente en el mio blog..tha's right? haha i don't talk any italian is just pure intuition! haha Thanks for comment on my blog! I follow you back!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. it's fine it's fine, ur italian sounds about right! (better than most italians) Keep following me, then and thanks a million for passing by.

      Elimina
  5. Cool site!

    Following!

    Love from NYC,
    www.nicolealyse.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I can't believe you came all the way from New York to visit me. Thank you then....

      Elimina
  6. Questa è una bella lista da tenere sempre in considerazione!! Bello, mi sa che passerò più spesso sul tuo blog! Mi piace l'idea del riciclo, l'ho sempre messa in pratica, già da quando ero bambina, ma non si fa mai abbastanza!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione Antonella, non e' mai troppo! Per iniziare ad avere un footprint pari a zero dovremmo uscire a cavallo, usare le candele invece delle lampadine e mangiare solo cibi comprati sfusi o prodotti da noi...pero' piccoli passetti individuali fanno un bel passo globale...non trovi?

      Elimina
  7. Davvero un bell'articolo molto esauriente.Però sul punto 3 avrei qualcosa da aggiungere. E' vero che i chewing gum tradizionali fanno molto male(sia all'ambiente che alla nostra salute),ma fortunatamente non tutti i tipi di chewing gum lo sono.Io(vegan da 4 anni) per esempio mastico Chicza(tra l'altro anche in gravidanza) e non ho mai avuto problemi perchè è naturale al 100& e in più è biodegradabile.
    Ancora complimenti per il vostro blog!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie del consiglio. Visto che sei vegan, mi potresti spiegare come hai fatto a rinunciare a latte e cioccolato? Io ci sto provando ma inutilmente...

      ah, leggi anche il post sotto.

      Saluti ecologici

      Elimina
  8. Ottimi consigli! Condivido il commento di Erica. I chewing gum inquinanti si possono tranquillamente sostituire con Chicza, gomma da masticare completamente naturale e biodegradabile! Ed è anche senza glutine (ottimo per chi è intollerante). Sono capitata per caso sul tuo blog e devo dire di aver fatto un'ottima scoperta ;)subito aggiunta nel mio blogroll!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Elena e Erica, vi ringrazio del consiglio. Non avevo mai sentito parlare di questa gomma da masticare. Purtroppo frequento solo carnivori incalliti e non ho nessuno con cui condividere le mie frustrazioni di neo vegetariana che tenta di diventare vegana. Se lo siete entrambe, magari potreste aiutarmi...

      Adesso scrivo subito un breve post sulla Chicza...sarebbe da provarla prima ma...

      Elimina
    2. detto, fatto

      http://cecrisicecrisi.blogspot.com/2012/02/masticare-chewing-gum-non-e-mai-stato.html

      Elimina
  9. (F ...per la condivisione del post ;) per il giveaway)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao bella, torna a trovarmi quando vuoi

      Elimina
  10. Ciao!!Ti ho "scoperta" tramite il blog di "naturalemente stefy"! Complimenti per il blog, ci sono un sacco di spunti interessanti! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lumachina! Anche per me e' un piacere! Sono venuta a visitarti sul tuo blog e ti ho risposto li', forse dilungandomi anche un po' troppo....

      a presto

      Elimina
  11. Riguardando un vecchio articolo del 30 gennaio "le dritte da mettere in atto per rendere migliore la nostra vita " ho notato che c'erano suggerimenti su come fare lo yogurt e ho pensato che io mi attengo a regole di vita sana ed economica gia' da decenni,seguendo i consigli dei vecchi saggi. La mia vicina ottantenne mi aveva regalato anni fa un pizzicotto di fermenti lattici vivi che io quotidianamente irroravo con il latte intero e tenevo in vetrina in cucina per permettergli di "yogurtare "per il giorno successivo. Servendomi di un passino filtravo lo yogurt, lo versavo in un bicchiere,li sciacquavo e vi versavo altro latte. Poi col tempo mi sono regolata diversamente,perchè erano vecchi di anni,cosi' aggiungevo allo yogurt comprato un bicchiere di latte fresco e il giorno dopo avevo il prodotto in abbondanza e cosi' nei giorni successivi. Ho notato in tal modo un notevole risparmio e ho ottenuto un prodotto piu' genuino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai colto perfettamente nel segno. Basta veramente poco per fare lo yoghurt in casa. Io mi sono ripromessa di provare a farlo con quello di soya ma ancora non ho avuto il tempo o la voglia...

      Elimina
  12. I blog frequentlу and I truly apрreciate your content.
    Τhіs аrtiсle has гeаlly peaκeԁ my inteгеst.
    I will bookmaгk your websіte аnd keep
    checkіng foг new information about once a week.
    I opteԁ in foг уour Feed as well.


    Also visit my website :: adidas tron legacy light up hoodie

    RispondiElimina
  13. Right now it appears like ВlogEngine is thе preferred blοgging platform out there right noω.
    (from what I've read) Is that what you are using on your blog?

    Here is my site; build your own website ()

    RispondiElimina
  14. I ԁo not еven know the way I stoppeԁ up here, hοωever Ӏ
    assumed thiѕ submіt was grеat.

    I ԁo not recognise who you're however definitely you'гe going to a well-known blogger ωhen уou аren't already. Cheers!

    My web page thin tab green coffee extract

    RispondiElimina
  15. Ηi thеre, its fastidіous paragraрh on the
    toрic of meԁіa ρrint, we all be
    aωare of media іs а impreѕsіѵе souгce
    of іnformatiοn.

    Feel free to visit my wеbpage; green coffee bean max

    RispondiElimina
  16. Exсellеnt beat ! I ωish to apprenticе while you amend youг website,
    hoω cοuld і subscribe fοr а
    blog site? Τhe accоunt aideԁ me а acсeрtablе dеal.

    I haԁ bеen tiny bit acquаinteԁ of
    this yοur broadcast offеred bright сleaг ideа

    Also visit my webpagе :: pure green coffee bean extract

    RispondiElimina